Immacolata in allegria: Pierino Tiramisù in

Pubblicato da staff teatro il 30/11/2016

Giovedì 8 dicembre alle ore 19.00 al Teatro Nuovo di Salerno Pierino Tiramisù, noto cabarettista, finalista al programma La Sai l'Ultima?, si esibisce nel suo esilarante recital "Si ride!"

Biglietti: 12 euro (intero), 10 euro (ridotto)

Info e prenotazioni: tel, 089.220886.

Si ride! Si ride raccontando la vita, perchè se la guardiamo bene, nonostante problemi e difficoltà, essa ha un'incredibile sfaccettatura comica! Ma per raccontarla bene, serve allora un comico, che ci faccia cogliere le venature esilaranti che la percorrono. Attraverso quella nostra filosofia napoletana, attraverso personaggi che s'incontrano e si raccontano. Si ride di noi stessi, di vizi, difetti, abitudini. Si ride non per non piangere, ma proprio perchè viene troppo da ridere...

Si ride con Pierino Tiramisù.

Leggi tutto...

La Lupa

Pubblicato da staff teatro il 26/11/2016

Sabato 26 novembre alle ore 21.00 e domenica 27 novembre alle ore 18.30 presso il Teatro Nuovo va in scena 
"La Lupa", tratto da una novella di Giovanni Verga. Intepretato dalla Compagnia I Gabbiani, per la regia di Matteo Salsano.
Nel cast Lucia Di Mauro.
Info e prenotazioni, tel. 089.220886.
Biglietto unico: 10 euro

Leggi tutto...

San Francesco - il Musical

Pubblicato da staff teatro il 10/11/2016
DOMENICA 13 NOVEMBRE - ORE 19.00
 
"San Francesco - il musical" è la storia di San Francesco d'Assisi raccontata attraverso l'occhio entusiasta del "pazzo" di Assisi e lo sguardo disilluso del padre.
 
Lo spettacolo, interpretato dalla Compagnia Artestudio di Salerno e diretto dalla nota coreografa Loredana Mutalipassi, va in scena al Teatro Nuovo di Salerno (Via Valerio Laspro, 8) domenica 13 novembre alle ore 19.00.
 
I miti legati alla figura dell'assisiate (la predica agli uccelli, il lupo di Gubbio, il presepe di Greccio e così via) sono rappresentanti in prosa, musica e danza. In scena 6 danzatori e 6 attori, per uno spettacolo rivolto alle famiglie.
 
Biglietti: 10 euro. 
 
Info e prenotazioni: tel. 089.220886
Leggi tutto...

I Menecmi

Pubblicato da staff teatro il 02/11/2016

Sabato 5 novembre alle ore 21.00  domenica 6 novembre alle ore 18.30 al Teatro Nuovo di Salerno (Via Valerio Laspro, 8/c) di scena "I Menecmi", celeberrimo capolavoro di Plauto, riadattato in chiave moderna da Fabio Pisano.

Si tratta di una commedia comico-musicale in lingua napoletana, interpretata da uno straordinario duo di esilaranti caratteristi, Enzo Varone e Gennaro Morrone.

Biglietto intero: 18 euro. Ridotto (anziani over 65, studenti): 15 euro. 

Info e prenotazioni: tel. 089.220886 (botteghino)

Valido per il cartellone comico 2016/2017 del Teatro Nuovo.

Leggi tutto...

L'ereditiera

Pubblicato da staff teatro il 27/10/2016

L’EREDITIERA

di Annibale Ruccello e Lello Guida

29 ottobre 2016 ore 21.00 - Teatro Nuovo di Salerno 

Ingresso 10 euro

Regia di Franco Alfano ed Elena Scardino. 

Con Ciro Girardi

Nel 1880 dalla penna di Henry James nacque Washington Square. Nel 1950 la Paramount ne trasse un film: L'Ereditiera, con la regia di William Wyler con Olivia de Havilland. Nel 1982 il testo teatrale di Annibale Ruccello e Lello Guida, trasferisce l'intera vicenda dalle nebbie di New York nel magico incanto del golfo di Napoli (o meglio di Sorrento).

Lo spettacolo è una satira graffiante della società. Con la sua dissacrante ironia, il suo guardare con uguale sarcasmo ed amore sia alla tradizione classica del musical e del "filmone" americano che alla farsa scarpettiana ed al cafè-chantant più autentico (se non addirittura all'avanspettacolo più sboccato). In scena rivive la torbida passione che unì in un unico sventurato destino i due amanti: la dolce e remissiva Caterina Morlicchio e l'affascinante e cinico Don Felice Sciosciammocca. La simpatica e romantica Zia Lavinia fa di tutto per vederli felici ma al loro amore si oppone la ferrea volontà del dottore Don Benedetto Morlicchio, il padre di Caterina.

Il testo è stato rielaborato e intrecciato con citazioni da Viviani, da Petito, da “L’Opera da tre soldi” di Brecht, da “La pelle” di Curzio Malaparte. La musica ha una funzione "teatrale" quasi oggetto scenico tra gli altri, con citazioni, scheggiamenti, richiami e parodie della grande tradizione musicale napoletana e/o americana.

Lo spettacolo rappresenta tante storie e mille illusioni. L'Ereditiera è tutta un'illusione: si pensa che sia amore e invece è sentimentalismo; si crede che sia la verità ed è invece recitazione; si ha l'impressione che parli di una famiglia ed è invece una tribù in cui chiunque è padre o figlio di qualcun'altro; è la farsa (o il dramma) dell'inganno e del disincanto.

Leggi tutto...